Entertainment

investigatore privato, associazione furiosa. “Pronti a vie legali”


News

La tanto discussa intervista al Corriere della Sera sulla separazione da Ilary Blasi ha fatto arrabbiare la Federpol

Nuovi guai per Francesco Totti. La sua intervista al Corriere della Sera, quella in cui ha snocciolato dettagli e retroscena sulla sua separazione da Ilary Blasi, ha fatto arrabbiare davvero tutti. Non solo la conduttrice Mediaset e alcuni personaggi dello spettacolo ma anche la Federpol, la Federazione Italiana degli Istituti privati per le investigazioni.

Luciano Tommaso Ponzi, presidente nazionale di Federpol, ha fatto sapere all’Adnkronos di essere piuttosto adirato per le affermazioni del Pupone, tanto da voler procedere legalmente contro l’ex capitano della Roma per il modo in cui ha parlato della professione dell’investigatore privato:

“A tutela della propria onorabilità, in merito ai continui e inappropriati tentativi di denigrare la reputazione della figura dell’investigatore privato che accoglie al suo interno seri professionisti, assolutamente rispettosi delle leggi (molte) e adeguatamente formati in tal senso, la Federpol, federazione più rappresentativa della categoria, si riserva di adire le vie legali”

La Federpol ha puntato il dito anche contro i salotti televisivi nei quali si è parlato parecchio dell’investigatore privato assunto da Ilary Blasi per scoprire della storia clandestina tra Francesco Totti e Noemi Bocchi:

“Non so più come ripetere che la figura dell’investigatore privato, così tanto romanzata, è fatta di professionisti seri ed esemplari, che conoscono il loro lavoro e sanno rispettare la legge e, soprattutto le persone. Forse chi parla nei salotti televisivi non è ben informato e non conosce bene la normativa, l’investigatore privato è autorizzato con licenza governativa che risponde a stringenti requisiti oggettivi e soggettivi”

La dichiarazione di Totti sull’investigatore privato

Al Corriere della Sera Francesco Totti ha rivelato che l’ex moglie ha ingaggiato un investigatore privato e ha utilizzato alcuni amici in comune per inserire delle cimici nella sua auto:

“Ilary mi ha fatto seguire da un investigatore privato. Persone a lei vicinissime mi hanno messo le cimici in macchina e il gps per sapere dove andavo, quando bastava che me lo chiedesse. Altre persone si sono appostate sotto la casa di Noemi”

Parole alle quali la Blasi non ha mai replicato direttamente. Tramite il suo legale, Alessandro Simeone, l’ex Letterina di Passaparola ha fatto però sapere di conoscere molti segreti sull’ex marito che potrebbero rovinare oltre cinquanta famiglie.

Ultime news e gossip sulla separazione tra Totti e Ilary

Stando alle ultime indiscrezioni pare che Totti e Ilary siano ora pronti a mettere da parte divergenze e incomprensioni per raggiungere un accordo pacifico, per il bene dei tre figli Cristian, Chanel e Isabel, che entrambi vogliono proteggere.

Come riporta Il Messaggero, il primo passo di questo accordo includerebbe uno stop alle dichiarazioni pubbliche. Si starebbe lavorando anche ad un comunicato, stavolta congiunto, che metterebbe un punto alla guerra.

Intanto ha rotto il silenzio Cristiano Iovino, il modello e personal trainer romano da mesi additato come presunto amante di Ilary Blasi. Il 40enne – che in passato ha amato Sabrina Ghio, Zoe Cristofoli e Giulia De Lellis – ha smentito tutto, ribadendo di avere con la presentatrice dell’Isola dei Famosi solo un rapporto d’amicizia e nulla più.



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.